Aria

by Alia

/
  • Streaming + Download

     

  • Compact Disc (CD) + Digital Album

    solo 100 pezzi numerati! artwork di Despe Graphoc Arts

    Includes unlimited streaming of Aria via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.
    ships out within 1 day

      €4 EUR or more 

     

1.
02:56
2.
03:59
3.
04:40
4.
04:09
5.
05:44

about

es sind noch Lieder zu singen
jenseits der Menschen

credits

released February 18, 2013

****** GUARDA IL VIDEO DI "LANA": *******
www.youtube.com/watch?v=Qes6aLWRmWE

Alia è la misteriosa ed eterea figura musicale dietro cui si cela Alessandro Curcio.

Aria nasce dalla precisa volontà di dare il giusto valore al respiro, al silenzio. Una manciata di canzoni dove la musica comunica sullo stesso piano delle parole e la voce si prende solo gli spazi che servono.
Come la poesia che si concretizza nelle pause e nelle alternanze fra vuoti e pieni, Ària cerca di comunicare senza invadere luoghi non suoi.

Un certo amore per la sintesi e per l’immaginario crepuscolare definisce un progetto che racconta la musica come universo privato, da ascoltare en solitaire, lontano dalla luce del giorno e dalla folla.

La delicatezza e la ferocia dell’attitudine lirica di Àlia incontrano, in cinque episodi sonori, l’eleganza e la raffinatezza della produzione artistica di Giuliano Dottori.

Ària vedrà la luce in piena libertà, scaricabile gratuitamente dalla piattaforma Bandcamp a partire dal 18 Febbraio 2013.

parole e musiche di Alia
tranne "Heym" musica di Àlia/Dottori


Alia:
voce, cori, chitarra elettrica.

Giuliano Dottori:
chitarra elettrica, basso, piano, tastiere, rhodes, batteria, percussioni, voce in “Erri”, noise.

Roberto Villani:
tromba in “Eleonora” e “Heym”


Produzione artistica: Giuliano Dottori
Arrangiamenti: Giuliano Dottori
Arrangiamenti voce: Giuliano Dottori/Àlia

Artwork: Daniele “Despe” Desperati | despegraphic.tumblr.com

Registrato e missato da Giuliano Dottori presso Jacuzi Studio (MI) | jacuzi.wordpress.com

Masterizzato da Giovanni Versari presso La Maestà di Tredozio (FC)


ringraziamenti:
Giuliano Dottori per averci messo il cuore e per essere stato paziente.

i collaboratori che hanno contribuito, con la loro sensibilità, a dare maggior respiro al tutto: Roberto Villani, Daniele “Despe” Desperati, Alessandro Martello, Gippo Mercoli.
un ringraziamento particolare va anche a Paolo Perego e Amalia Dell'osso
grazie ai Quartocapitolo.

Contatti:

Facebook: www.facebook.com/aliacantautore
Twitter: @alia_vier
e-mail: info@aliacantauore.com

tags

license

all rights reserved

about

Alia Bergamo, Italy

Alia is an italian singer/songwriter.

contact / help

Contact Alia

Streaming and
Download help

Shipping and returns

Track Name: Lana
Il cielo è capovolto
io mi sporgo e vedo
nuvole sotto di me
più bianche di un costone.
Saprei tuffarmi e
fare come se fosse lana?

Finalmente un percorso in discesa!
io vedo già la punta di una stella
pronta a trafiggere e a illuminarmi!

A tanto vale avere occhi?
A perderne il controllo?
Una volta ingoiata l’età
del non ritorno,
a cosa serve avere un centro
su cui ruotare se non ti puoi osservare,
addentrare per raccogliere
ogni centesimo?

Finalmente un percorso in discesa!
io sento già la curva di una schiena bianca
sotto le dita, puntando l’aria.
Track Name: Calathea
Se te ne vai porta con te
l’ennesima, morente calathea
anche stavolta ho fatto del mio meglio.

Ma la casa è troppo piccola
La mia casa è troppo buia
Ed io sono buio
Io sono il buio per te

La donna che ama un principe
quando bacia chiude gli occhi

Lo sapevo, non poteva funzionare
non ci si può adattare
al continuo mutare dei venti
delle correnti
dei miei firmamenti

La donna che ama un principe
quando bacia chiude gli occhi

Funziona solo la realtà
Track Name: Erri
Come gli alberi
partecipi
al freddo che fa

Rami immobili
invisibili
ma tu guardi e sei già
al di là

Tu passa!
Tu dimentica!
La profondità
della terra

Come gli alberi…
Nei suoi anelli
È raccolta la promessa
perfetta

Tu passa!
Tu dimentica!
La profondità
della terra

Tu passa
Tu dimentica!
La profondità
di un’offesa
Track Name: Eleonora
Ah! Quanti melograni,
erano giorni di guerra con te
noi due fitti come rami
impenetrabili al punto
che non si ballava più
nemmeno un gesto,
nemmeno una parola.
E quei silenzi eran tutti per me
e per la mia follia?
Non li hai sprecati allora,
Eleonora!

Non sono io – non sei tu

Tutti gli oggetti sparsi sui divani,
ricordo quel volo in aeroplano.
Io che rubavo il fuoco con le mani
te lo donavo

Eleonora ascoltami
Non sono io – non sei tu

Io non ho avuto paura per me
quando sei andata via,
ti percepisco ancora
in queste stanze
Eleonora

Io non ho avuto paura perché
tu sarai sempre mia.
Sei come l’aria buona di questo lago
Eleonora
Track Name: Heym
Havel, ovvero l’oceano
Un iceberg enorme, disperso
Cento anni fa una lastra di ghiaccio
Ti inabissò


Ma ora quel ghiaccio è una teca
La tua poesia - il relitto
E quel blu somiglia al mare.